CENTRALE APERTA

 

 

Venerdì 7 luglio si apre al pubblico la bella centrale idroelettrica di Cogolo - Pont

La Centrale di Cogolo è un bell'esempio di architettura industriale degli anni Venti del secolo scorso, anni in cui ha inizio la così detta “Epopea Idroelettrica” in Val di Peio e in tutto il Trentino. Una centrale unica e preziosa, definita la più bella d’Italia, perfettamente integrata in un ambiente naturalestraordinario.  Le sue ampie sale, finemente decorate, con l’antica tecnica del graffito, raccontano i segreti dell’acqua che diventa energia pulita. La parete esterna di uno degli edifici che costituiscono il complesso della centrale mostra la figura di San Giovanni Nepomuceno, protettore dalle alluvioni, realizzata nel 1930 da L.Carelli. L’impianto di Cogolo, realizzato nel 1929 sul Noce Bianco ai piedi della catena Ortles-Cevedale e tutt’ora attivo e utilizza le acque provenienti dal Careser e dal Lago Palù.

 

Programma:

  • Visite guidate: dalle 10 alle 17
  • Dimostrazione della lavorazione della lana: dalle 10 alle 17
  • Dimostrazione lavorazione del lino dalla pianta al tessuto: ore 11
  • "Bolle bolle bolle":  ore 15