CERCARSI ARTISTI per Creative Hut-titude - Edizione 2018

LucaAlbrisi_-_2461-7

“Creative Hut-titude” è una residenza creativa montana di tre giorni per artisti e in cerca di assenze.

L’obiettivo del progetto è di sviluppare un percorso creativo e narrativo che porti a riflettere su come nella relazione con la montagna - spesso descritta come caratterizzata da vuoti e assenze - si realizzi invece la “pienezza del rapporto a tre livelli fra natura, relazioni sociali e interiorità soggettiva”.

 

Nel corso della residenza di 3 giorni in Val di Peio, che si svolgerà dal 20 al 22 luglio 2018, gli 8 artisti partecipanti (locali e provenienti da tutta Italia) verranno messi nelle condizioni di incontrare persone, ascoltare storie, visitare luoghi, scoprire o ri-scoprire antiche tradizioni, ma anche sperimentare l’assenza, il silenzio e il confronto con se stessi.

Le attività selezionate porteranno i partecipanti ad indagare in modo più approfondito il concetto di VUOTO/ASSENZA e a produrre opere creative originali che costituiranno l’output del progetto.  


Le opere prodotte costituiranno dunque una mostra comune che cercherà di trasmettere questa esperienza e il concetto fondamentale su cui si è sviluppato il processo creativo.

Tramite il bando locale - con scadenza 8 giugno 2018 - verranno selezionati un massimo di 5 giovani creativi e artisti che siano residenti in Val di Sole,  Val di Peio e Val di Rabbi e under 39. Si cercherà di selezionare artisti “complementari” tra loro e operanti nel settore delle attività creative: videomakers, scrittori, fotografi, illustratori, pittori, fumettisti, ...

 

Creative Hut-titude è un progetto dell’Ecomuseo della Val di Peio realizzato in collaborazione con le associazioni l’Alveare e HumUs e con Trentino Social Tank e finanziato dalla Piattaforma delle Resistenze.

 

Scarica qui il bando completo! 

Accedi al Modulo di iscrizione Online: https://goo.gl/forms/LyrvS1xmyq7fsghv1

Richiedi informazioni a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Crediti foto: Luca Albrisi